L’era del XXXXX… Poi lamentiamoci se non facciamo più l’amore!

Uomini che si lamentano che la loro ragazza/moglie/fidanzata non si concede, donne che si lamentano che il loro ragazzo/marito/fidanzato ha amanti in ogni dove o non le soddisfa abbastanza…

Ma abbiate pietà, avete dato un’occhiata in giro?
Siamo tempestati da ogni lato dal porno, apri facebook e trovi almeno 4/5 conoscenti o amiche di altrettanti conoscenti o gente che non sai chi sia, ne come sia finita tra le tue conoscenze (Questa grandiosa opzione del “potresti conoscere”) che posano in selfie con le tette ed il fondoschiena al vento, per non parlare dei maschietti in costumini trasparenti e talmente attillatti che gli spermatozoi rischiamo di morire per soffocamento ancor prima di compiere il loro dovere, vogliamo poi conteggiare quelli talmente palestrati che al posto del sangue hanno steroidi ancora balzellanti?

Nella tua timeline poi, se sei iscritta a qualche fan page di informazione/news/gossip, non vedi altro che la tizia che si è spogliata, quella che posa senza veli, la vip a cui è cascato misteriosamente il vestito e per mantenere viva l’attenzione, un paio di bonazze discinte che capeggiano nei post il cui argomento dovrebbe essere politica e società… Altrimenti non li legge nessuno!
A questo punto, ormai satura, chiudi facebook, vai su twitter e visto che qui le foto si usano poco trovi “avatar” improbabili a sfondo sessuale che passano le giornate a parlar di quanto si tromberebbero mezzo mondo in tutte le posizioni e in qualunque contesto. (Alcuni hashtag a tema diventano persino tendenza per giorni).

Ok chiudiamo i social e navighiamo un po’, l’altro giorno ho digitato su google “ragazza imbarazzata”, mi serviva un’immagine per lavoro di una donna in atteggiamento timido, la classica ragazzina con le treccine un po’ rossa sulle gote, ho trovato almeno 35 immagini tratte presumo da siti porno o forse semplicemente da siti comuni perchè il problema, mi son resa conto, ora è questo: il concetto di “contenuti adult” è sopravvalutato, qualsiasi cosa si veda in tv, sui giornali o per le strade è lecito e… in tv, sui giornali e per le strade questo vediamo, un’esposizione costante di tutta la mercanzia femminile e maschile, coppie che fanno l’amore nei posti più improbabili fregandosene altamente dell’eventuale pubblico, una totale assenza di pudore che purtroppo ci viene mostrata dalle vip, dalle star, dal web in tutte le salse.

Torniamo a noi. Censurati i social, censurati i siti di informazione, censurata tv e giornali non siamo ancora salvi… Possiamo sempre andare in giro coi paraocchi o chiuderci in casa perchè dentro o fuori la rete è sempre la stessa storia.
Chi soffre di gelosia (Seppur lecita) è rovinato/a, parliamoci chiaro, una volta si poteva essere gelosi, se al tuo ragazzo/a venivano fatte proposte esplicite, ora basta che lui vada dal panettiere ed all’inserviente pare scoppiare la maglietta tanto è attillata, le ragazze non si fanno più nessun problema ad esprimere il meglio di se stesse in sguardi lascivi e civetteria persino se sei di fianco a lui che spesso passa le giornate (Non per suo volere) circondato da nudità. Stessa cosa vale per le donne, ormai i maschietti abituati a quel che vedono in giro si sentono “sbagliati” se non ci provano a prescindere da chi hanno di fronte e credono erroneamente che la “legge valga per tutte”, se tutte prima o poi si spogliano lo farà anche la “lei” in questione.
Del resto gli ormoni sono ormoni e solo chi ha raggiunto la pace dei sensi grazie a percorsi zen decennali può rimanere insensibile di fronte ad un bombardamento mediatico e monotematico di tale portata.

Il problema è che, a mio avviso, si sta un pochino esagerando, io ricordo mio fratello che per vedere una videocassetta un po’ osè doveva andare alle 3 di notte alla videoteca del paese col distributore automatico, compagni di medie e liceo che si facevano comprare i giornaletti adult dai ragazzi più grandi e poi si nascondevano per bene, in cantine o case di amici tappando finestre e persino il buco della serratura della porta, per quei 20 minuti disponibili a placare le proprie esigenze fisiologiche. Ora tali esigenze vengono espletate ovunque, persino al parco pubblico dove porti la bimba a giocare… Vai a spiegarglielo poi alla tua piccolina che stanno facendo…
Io non so voi, ma personalmente, se mi fate mangiare una pizza 7 volte al giorno e 7 giorni su 7 dopo una settimana mi viene un pochino la nausea e non voglio più vedere una pizza nemmeno se fosse l’ultima fonte di nutrimento sulla faccia della terra, l’esagerazione ed il “troppo” vale per ogni cosa quindi se sono tempestata da sesso e affini, se vedo parti intime stampate anche sulla confezione dei cereali, alla fine quando arrivo a sera mi pare più “trasgressivo” mettermi 3 pigiami di pile modello tuta da palombaro e giocare a risiko.

Che vogliamo farci, torneremo a giocare a scacchi ed andremo in giro col visore di google a guardarci puntate di spongebob per riportare equilibrio nelle nostre menti, fortunatamente sono single e intendo restare single!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...